lunedì 28 febbraio 2011

Questo mio andare raminga

Un lembo del tuo cuore stasera
Per passare la notte
Uno specchio d’acqua tra i monti
Dove poter ammirare la luna

Vedere questo pensiero non affondare
Frammenti di te
Frammenti di me - stasera

Sogni piumati
Senza nido
Nell’infinito

Strane coincidenze
Al di sotto dei cirri
Ampie e malinconiche

Una donna si è perduta
Nelle vicinanze di un pensiero
Senza mai essere ritrovata



fm

lunedì 21 febbraio 2011

*****

Qui - volteggiano con esultanza i pensieri
Agghiacciando un poco per la lontananza
Schiaffo
Che mi fa sentire esule
In una terra amica


fm

giovedì 17 febbraio 2011

*****

Confido in quel pensiero elevato
In questo viaggio
Non affretterò i miei passi
Non cercherò ricchezze
Il cuore di suo è già grande

Non rimprovererò la povertà
Nell’infanzia si è resa ricca
Momenti straordinari
Coccolata dalle voci più care
Mostravo la parte migliore di me

A oggi rievoco i momenti
Facendo sì di dedicare loro – questo presente
Comunicando questo mio sentire
Con la percezione di sentirli qui
Affidando loro questa piccola idea per sentirli vicini

Procedendo nei silenzi
Saluto la luna
Quel mio amore lontano
Bagnato da una stilla
Dolcemente evocato
Gioiosamente intimo - Privato

Scelgo ancora il silenzio
Guardo fuori con gli occhi avidi per quelle impronte

Arriverà il bel tempo - è già successo
Arriverà - così aggiro la memoria

Rientro nei pensieri
Con la certezza di donare un po’ di me
Comprensione che non voglio disattendere
Buonanotte giorno



fm

martedì 15 febbraio 2011

Antica complicità

Campi aperti avvolti dal silenzio
Delimitati da un lungo perimetro imprecisato
Piccole macchie colorate
Sbuffi odorosi
Dal bosco un vento lieve

Intervalli

Fermo il coleottero riposa
Con l’intensità di un ricordo
Con l’abbandono di un sogno

Silenzi

In attesa di un tenero risveglio
Che lo porterà a lambire l’essenza
Di quella formalità ancora più attenta
Che lo sfiderà assonnato





fm

domenica 13 febbraio 2011

Contrasti

Smarrita in questa distanza
Viandante io per le vie di Roma
Incapace di inerzia
Vago senza una ragione

Mi affretto verso la sera
Nell’ora in cui si accendono le sfere
Nell’ora in cui le stelle
Assumono più luminosa la tinta

In silenzio
Ascolto del cuore il battito
Rumoroso
Sveglio
Unitamente alla nostalgia che lo possiede

Di là dall’anima
Di là delle spoglie pareti
Vive la sua ansia
Nella confisca immediata

Ne intuisce le strade
Dove si vivono altre emozioni
Nell’aria disseminate
Come ombre silenti

Indovinabili
Nonostante i silenzi
A dispetto delle penombre
Sebbene le alternanze
Contrasti sconfitti
Dal colore di un’alba




fm

giovedì 10 febbraio 2011

Quale altro conforto ti consola

Questo amore privo di riscontro
Questo amore in fase decrescente
Debole troppo per la tua arroganza
Quasi dimenticato - vive

Pigramente nei ricordi accende la sua fiamma
Uomo di paglia
L’innocenza del cuore è priva di pregiudizi
Ama

Da quanto non mi vivi accanto?
Te lo ricordi?
Da quanto tempo non mi stringi a te?
Io non contendo
Ho dunque dilapidato i miei ultimi possedimenti?
Devo saper ripiegare su qualcosa di meno effimero?

E tu - ricordi ancora la mia voce?
Sì - sono le tue occupazioni a distrarti
Cosa ti costa una promessa?
Prometti
Prometti dunque a questa Donna
Prometti
Chi ti si oppone dal realizzarla?

Comprensiva sempre – oltremisura
Dà sfogo a quelle emozioni
Che l’anima accuratamente imprigiona
Per certo l’Io conosce i tuoi problemi
Quale altro silenzio ti conforta?

Non calpestare oltremodo questo amore
Non ha colpe
Né ti si nega
Non oscilla nell’onda del tuo mare
Riscatta il tuo tempo
Non farlo inghiottire dalla noia




fm

martedì 8 febbraio 2011

Verso un amore

Un pensiero vola lontano
Non sfiorato da alcuno
In una parte del globo
Che l’anima ha reso irreale

Si muove nel paese dei miti
Nei ghiacci perenni
Nelle nevi più bianche
Nei venti polari

Attraversato dagli orsi
Delle volpi argentate
Delle foche bambine
Un mondo ostile
A volte impervio

Il più delle volte irraggiungibile
Eppure possibile
Sotto a un cielo sfavillante
Nel sole di mezzanotte

Dove il silenzio ha ingoiato la tristezza
Dove la disperazione
Vale la sopravvivenza
Si lotta per la vita senza rumore

Adattata alle possibilità
All’intuizione
Lontano da sguardi indiscreti
Si marcia sul pack avvolti dai ghiacciai
Si fa presa nelle nevi
Gelide
Immacolate

E questo pensiero si fa più attento
Sviluppandosi
Esce dalla sua prigionia





fm

martedì 1 febbraio 2011

Esilissima

In ascolto di una voce
Rassicurante
Dolce

Esilissima
Negli accordi del cuore

Indefinita
Nei silenzi lunari





fm