venerdì 30 maggio 2014

Una storia...




È tenera questa voce sottile - è forte
Ha la forza di entusiasmarsi ancora
Evidenziando le sue tensioni
Trasforma i sogni in realtà

Rivelazione che trova riscontro  
In questo celebrare
Che acquista una responsabilità consapevole
Occupandosi delle tue fantasie
Si offre alla possibilità facendola propria
Annoverando quello che l’anima le richiede

Una storia - una storia da portare con sé
Soprattutto - recupera il passato sorridendo
Avvicinando sempre di più il pensiero ai momenti belli
Stringendosi al nulla che non ha corpo
Essenze abbracciate dal silenzio – riposano qui
Trattenute da questo immaginare...



mercoledì 21 maggio 2014

Fiori per te

 
 





Questa rosa - sopra  di un libro
Rassicurerà il pensiero
Ornandolo di delicati profumi


venerdì 16 maggio 2014

In viaggio nella Via Lattea



 
 
È difficile soppesare le parole
Quando le stesse riflessioni le arginano
Escono dal cuore
Escono dal cuore
Contano nella loro rivelazione
Che ti si palesa di fronte così avvincente
 
È presto per capirne il senso
L’inviolabilità che ti si pone davanti
In viaggio nella Via Lattea
 
Popolano parte di questo mio anno
Dove le assenze ululano nella sera
Occupando la posizione di sempre
Premono
Perché nessuna nebbia né oscuri il ricordo
 
 

martedì 13 maggio 2014

*****





Ho riferito al vento
Le tue espressioni felici
Mentre vorticava forte
Sulle giovani foglie e questi pensieri
                                               
Alcune l’hanno seguito nel breve viaggio
Gli altri hanno desistito
Lasciando alla quotidianità piccoli gesti  
Distraendo questa mente
Benché affidi a lui le orchidee
I teneri boccioli congiunti ancora
 
Avrebbero certamente beneficiato del sole
Conservando un aspetto luminoso - delicato
Fiero - ogni qualvolta si ricerchi un’immediata
Impronta di vivacità

Certo - l’offerta del vento supera questo pronunciare
Non fosse altro perché molto è taciuto
Ma dimmi - la tua casa è forse priva di fiori?

In tal caso - accetta dei miei la loro bisbigliata esistenza




domenica 11 maggio 2014

lunedì 5 maggio 2014

Fiduciosamente...



Sopravivranno le piccole creature
Le piante - i ruscelli - tutto del Pianeta
Perdureranno a questa matita
Pesante troppo per voli pindarici
 
Che ama ancora elaborare
Scrivere di te - della tua leggerezza
Accendere un sorriso - una memoria
Interrompe spesso il tempo
Per vagare nei cieli tersi
Alla ricerca di una voce cara - di un’emozione
Avvicinando sempre di più un pensiero
Una distanza
 
Si fa pensosa  - mentre desidera ancora compilare
Solo dopo aver osservato il giorno
Con i suoi frammenti di vita
Quotidianità
Appese a un filo sottile di cui solo l’Altissimo
Ne conosce i segreti  - i sogni
Scrivere - respirando l’aria leggera del colle
 
Domina lo spirito elaborando ideali
E queste stesse rivelazioni
Da consegnare alla mente - al ricordo
Fiduciosamente  - con il conforto di amore 

 

giovedì 1 maggio 2014

Non badare...




Ho rubato al giorno una scintilla incorporea
Cercando di catturare al meglio la tua espressione
Perché quaggiù è improbabile scorgerla
Avvolta com’è sotto la distesa azzurra
Solo al vento è dato conoscere questo credo
E nessuno potrà dissuaderlo
Nonostante le prime luci dell’alba
Ne chiedano la visione
 

Non badare…
Tu resti nelle dune di una riva
In quella gola verde
Nelle mappe satellitari del Tom Tom
Tra i campi solcati dal silenzio
In queste parole - povere sì -
Ma non difettano in delicatezza