giovedì 31 dicembre 2015

lunedì 21 dicembre 2015

Fiori per te









Un giorno solenne
Merita una riflessione profonda
Volta più che mai alla speranza

Ogni giorno è diverso
Fuorché un tramonto
Con il suo arrossamento

Eviterò i sensi di colpa
Come gingilli di cui si può fare a meno
Offrendo me stessa attraverso questo dire
Capace di immaginare altri momenti
Condividendo una piccola risorsa
Lo spazio più privato

Scompaginando così la tirannia

 

mercoledì 9 dicembre 2015

Fra le bacche autunnali

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Mai avrei sperato di vedere
Due esserini così fragili e indifesi
Perciò osservo senza fare rumore
Voltandomi ai ricordi
Misurando la distanza con un’altra esistenza
Presente sempre - ovunque
Tanto da sentire la voce
Nell’andare affaticato ma gioioso
Aumentato dall’affetto
Proprio qui tra il Colle spoglio
E l’abete addobbato per le festività



A Maria Vittorie e Veronica, splendide nipotine



martedì 8 dicembre 2015

Ricade qui...






Ricade qui la malinconia - giorno dopo giorno
Ritornano le memorie
Come fragranze familiari
Scricchiola la sera
Riprendendo la muta corrispondenza

Colpita dagli eventi
Consegna messaggi

Sembra rendersi conto
Che l’io scrive soltanto all’ombra di un abete
Avendo percezione del valore di una tregua
La riveste di speranze nuove

domenica 29 novembre 2015

Palpita appena


 
Rintoccano le campane - ripetutamente
E le voci ritornano fedeli come allora
Festeggiando intorno ad una tavola imbandita
Curata nel particolare
 - evoca il cuore -
Richiama alla memoria di un paesaggio invernale
E una bambina con dei mandarini in mano
Abbracciata al suo papà
S’incarna qui il ricordo - lieve come un fiocco di neve
Tutto è nell’aria adiacente - Tutto
E il cuore immerso palpita appena
 

domenica 22 novembre 2015

Ora c'è bisogno di te






Ora c’è bisogno di te
Per raccogliere questi brandelli di vita

Cammino sola aspettando che si congeda il giorno
Dove un’altra volta ancora affidare i sogni alla notte
Sogni incorporei
Sogni anonimi

Nessun avvenimento è più atteso
Per ritrovare un sorriso
O quelle affinità…
Aggirando la mente e attraversare l’infinito



venerdì 20 novembre 2015

Fiori

 
 
 
 
Prontamente grata per chi volesse spendere per la mia mamma e la mia ancor giovane sorella, una preghiera. Asia
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 


giovedì 12 novembre 2015

Un silenzioso presente





Un silenzioso presente
Rincalza le coperte a questa vita
Solo quartieri affollati
Nessun’isola felice all’orizzonte
Isolata resta la magnolia
Avversaria della neve
Aspetta una temperatura estiva

Solo crepuscoli privi di colore
Sospingono il vento e questa vita
 

venerdì 23 ottobre 2015

Piccola foglia




Non planare – foglia
Non davanti a questi occhi
Mi ricordi gli anni passati
Un’adolescenza lontana

Mi ricordi autunni colorati
Melodie di altri tempi
La mamma che cuciva
Al lume di un acetilene

Non planare così colorata
Vedendo te - osservo la mia vita sfuggire
Non planare - ho paura della notte
Che avviluppa ogni pensiero

Attraversando sentieri - boschi senza giorno
Fatiche – retaggi che hanno paura delle parole
Non planare davanti a me
Mi ricordi un qualcosa che non so dimenticare

 

lunedì 19 ottobre 2015

Alla mia Musa





Non lascerò scappare la mia Musa
Sempre pronta ad ammirare il paesaggio
Arcobaleni colorati su sguardi timidi
È una compagna silenziosa
Lieve come una visione
 
Talvolta chiudo gli occhi per pensarti
Per la gioia del cuore e della mente
Accorgendomi del diradare delle nebbie
Fra foglie cadute e il grigiore del tempo

Ciascuno di noi due si osserva di sottecchi
 Misurandosi
- mai mancanti di memoria -
Ci sottraiamo alle spire del momento

Tutto è riportato qui fedelmente
Obbediente all’armonia di un sogno


venerdì 9 ottobre 2015

martedì 6 ottobre 2015

Tenuamente






Tenuamente - guardo il giorno svanire
Avvertendo la quiete e questo mio dire
Immutabile - Vivo ancora sotto le stelle
Ed è solo un soffice rimprovero

Dimmi – che senso hanno per te le mie parole
Se invariabilmente non sono accolte
Confido che i tuoi silenzi non appaiano così solitari
Sarebbe troppo da sopportare
 
I miei ambiscono alle molteplici insenature del tuo essere
Verso viaggi profondi
Liberando la tristezza atavica
La quale - ancora oggi - è difficile affidarle un nome



 

 

 

domenica 27 settembre 2015

Scenari





È un’angoscia solitaria
Un sospiro alle stelle
Questa carezza trattenuta
Nemmeno la luce riesce a sedare il sogno
Eri con me – ne sono ancora turbata
 
È un esistere oscuro tra le ombre
Immagini che affiorano
Fra gli inseparabili appunti

Ridipingono il presente
Scenari che – solo la mente può intravedere

 

lunedì 21 settembre 2015

In memoria






Me l’ha impedito il tempo di parlare
E ora - non lo potrò più fare
Anche se esplode forte il desiderio
Stringo a me ciò che rimane

Ho di voi in serbo ogni memoria
Ansiosa di stringerla a me
Colmo l’ambiente di parole
 
I vostri accenti sono presenti ovunque
Ma per quanto mi sforzi di raggiungerli
Ogni mia progressione
È una lenta involuzione

giovedì 17 settembre 2015

Se solo....





Ti darò ragione
L’entusiasmo non si forza
E - nonostante questa energia
Si rivela sottile la matita

Non può dire di più
Può solo trasmettere il suo possedimento più caro
Il più profondo
Eccedendo spesso in parole
Con la sola semplicità

 …Se solo fossi partecipe
Sarebbe un premuroso presente



lunedì 7 settembre 2015

Sera






Sera – se è con te – pronunciati
Lascia dei petali sul mio davanzale
Conservane il profumo
Ricordandoti di questa piccola donna
Che ama i fiori
 
Prima che dileguino le stelle
Prima che la nuova alba
Possa trattenerli per ornare il viale

Lascia che li conservi io fra le pagine di un libro
Divenendo così pensiero
Tenerezza fra le mie mani

 

 

martedì 1 settembre 2015

Sotto il peso dell’assenza




Può risultare ozioso questo pensiero
Vista l’impossibilità che ha di raggiungerti
Nondimeno – cerca di fissare l’idillio che percepisce
Di ora in ora lo assale la nostalgia di te

Rompe i silenzi transitando ovunque
Ripara nell’armonia della natura
Accogliente e silenziosa
Sforzandosi di sorridere

Si sbriciola sotto il peso dell’assenza


 

mercoledì 26 agosto 2015

Memorie





E’ percorsa dalla nostalgia questa vita
Incentrata com’è su di te
Memorie d’altri tempi
Proiettate in momenti diversi
Riescono malapena a stemperarsi
Nei baleni di te

Tramonti pittoreschi
Muti e solitari
Echeggiano qui
Oscillando fra il dovere lampante
E la rivelazione dell’anima

 

giovedì 20 agosto 2015

Ti rende onore





Una foglia si appresta a planare
E le rose sono andate a dormire
Invidiose dell’ultimo raggio
Accolgono l’autunno più mite e colorato

Sfumature e fragranze si confrontano
Con questo cuore che miete la sera
Chiudendo a chiave la porta per non far uscire il tramonto

Doppiamente perso è questo pensiero
Che non ha catene né palpebre
Ti rende  onore
Senza smontare la già esistente bellezza


lunedì 17 agosto 2015

Seguila






Seguila
È una voce docile - quella che ti si propone
Lascia che sia lei a proferire
Animata com’è da un imprescindibile segreto
Celato ai più - si veste di notti insonni
Divenendo più saggia
Assume dignità nell’attesa
Ricordando il trascorso - nitido - chiaro
Spia quella vocina amica che la solleva

“Non aver timore, non vigilare, è tuo”
Così si acquieta
Affidando alla notte il sogno
Nel rumore della pioggia


domenica 16 agosto 2015

Tornando a essere





Nascosta dentro la mia stessa idea
Spio l’aria calda della sera
Sembra che gli abitanti della Rocca
Riposino tutti - tanto è il silenzio percepito
Solo gli alberi - di tanto in tanto - emettono piccoli bisbigli
Benché di notte - i loro abitanti si ninnano dolcemente

Forzo l’immaginazione
La spingo oltre - verso una direzione deserta
Vedendola allontanarsi la soccorro in tempo
Facendola ricadere in questo silenzio

Lasciando tracce di sé…
 
Altre esistenze si manifestano
Soffi  vitali ascoltati nell’intimo
Imprigionano questo comprendere
Portandolo verso un conflitto per la vita
Tornando a essere

 

domenica 21 giugno 2015

A Mamma, Loris, Gaia





Senza di voi sono scemati in parte il vigore, l’energia, la determinazione.

 

domenica 7 giugno 2015

Ampliando lo sguardo






La primavera quest’anno
Ha gareggiato con l’arcobaleno
Ogni cespuglio ha colori e fiori diversi
Ha disperso i suoi profumi nell’aria
Raggiungendomi
Allontanando per un po’ questa pena

Ho ampliato lo sguardo
Imparando com’è mutevole il paesaggio
Scegliendo per quel tramonto qualcos’altro...
A rimprovero della sua bellezza così ostentata
Mentre questo cuore stilla energia

 

 

giovedì 21 maggio 2015

Fiori per te




Sembra ieri che gridavo al Cielo
Riempiendo il cuore della tua assenza
Che subito un’altra lo assediava
Ora
“ i più preziosi incensi spirano”verso l’alto
Portando con sé questo pathos
E piccoli cesti di margherite  


martedì 12 maggio 2015

Senza confini

 


Assegno qui il mio pensiero
Nel tentativo di emozionarti ancora
Sollecito la mente accettando il silenzio
Orientandola là - dove il tramonto giace

Ti ricordi quante promesse?
E come questa mano si teneva stretta alla tua?
Ora - non ha più guide
Né mamma né sorella - la paura stringe

Resta la tenerezza di un pensiero
Una vastità senza confini
Incompleta sì - ma con una fede in rialzo
Che nulla sia per te - distanza

domenica 3 maggio 2015

Una rosa per te







Questo pensiero incessante
Che si lascia trafiggere ogni giorno
Dall’amico raggio
Non è una storia
Ma - come tale si comporta

Tirato da una parte all’altra
Ti si avvicina scrivendoti
Portalo con te
Trattienilo come un’incombenza
Una prediletta prepotenza
Nel bagliore della tua vita


mercoledì 29 aprile 2015

E così hai dimenticato...





E così hai dimenticato
Ancor prima della formazione
Di un qualsiasi ricordo - hai dimenticato
Distruggendo per sempre questa immaginazione
Che amava la leggenda - la narrazione
 
Ah - vivacità incompresa
Ora resta un mondo nuovo
Uno spazio da bonificare
Una pagina bianca da compilare

Sempre più ignorata
Ti si offre davanti stupita
 - se ancora adesso -
Raffigura per te quel sentimento
Filtrato dalla mente
Camminando sotto l'amico raggio
 
 

sabato 25 aprile 2015

Ogni essenza è con me






Insolitamente taciturna si fa la tua presenza
L’elegante esistenza
Sprofonda nei rapidi riposi
Sa - dove attendermi…

No - non ho timore
Ogni essenza è con me


martedì 21 aprile 2015

Nel silenzio

 
 





Ho raccolto fiori nel silenzio del colle
Commemorando Voi nel segreto del cuore
Ho nascosto le lacrime disegnando
Immaginando una nuova possibilità
Distinguendo le ancestrali promesse…



giovedì 16 aprile 2015

Per il tuo nuovo giardino





Parlo di te ovunque – sempre
Mai stanca – ti seguo con la mente
Rimproverandomi i dissensi
Annovero l’amore come storia
E i profumi del bosco
Mi ricordano il tempo passato insieme




sabato 4 aprile 2015

Buona Pasqua




Auguri affettuosi per tutti.

Asia

mercoledì 1 aprile 2015

È la sola autorità





Sorriderò a questo presente
Nonostante le nevi indignate
Accarezzerò l’erba
I teneri steli - le corolle colorate
Coglierò le immagini per celebrarle qui
Con me le felci del sottobosco

Non perderò del tempo a dormire
Inaspettatamente tu - torni tenero e gentile
Non ti farò torto
Il tuo è un rifugio sicuro – vi ricorro spesso
Riponendo i teneri pensieri

Dov’eri? Dov’eri tu quando qui infuriava il gelo?
Forse solo il timore di tanta sofferenza
Ti ha reso occupato?

Per simpatia – consulta il vento
È la sola autorità su queste parole

 

martedì 31 marzo 2015

E' troppo peso...






Ho sentito dire di quel reame spirituale
Confido in quella verità
Per sentirti vicina
Accolgo l’invisibile per andare avanti
Ne ho bisogno
Dio fornisce una via d’uscita a tutti
Anche se chi scrive - è molto eversiva






 

lunedì 30 marzo 2015

Accatasto parole







Ho ancora quella sciocca abitudine di pensarti
Di andare incontro al passato
Soggiogata dai ricordi
Accatasto cumoli di parole
Costretta dal cuore a non gelare
Ti penso
 
Decreterai per il meglio?
Immagina me – ma non ti comunicherò altro 



martedì 17 marzo 2015

Il tuo bel nome






Ora riposa tra le vette più alte il tuo bel nome
La neve lo proteggerà nel gelo - cristallizzandolo
Inquietando le stelle
Poiché i caratteri sono visibili a loro
Belli – amati
Avvolgono ancora questa mente
Che insegue nostalgie profonde

Affidate alle ospitali montagne
Che le hanno trattenute
A causa di questa devozione
Della speciale amicizia
Che silenziosa si intrattiene
Lieta di tanta fedeltà



giovedì 5 marzo 2015

Nessun trionfo





È la maturità a suggerirmi questa riflessione
Nessun trionfo su questo incanto
Solo la natura può aspirare alla primavera
E la pioggia colora già l’aria di primule
 
È l’emozione di quel ricordo a prestarsi sempre
A oltrepassare l’universo – lo stesso tempo
A vegliare sul tuo unico abbraccio
Ascoltato presente come il crepuscolo
 
Ne avverte ancora la sensazione
- sente di potercela fare -
Nonostante la diffida della ragione
Che minaccia l’affetto percepito inadatto
Rendendolo debole 

domenica 22 febbraio 2015

Senza perdere energia







Muore qui - tra il sublime
Svelandosi
Soffocato da tenerezza
Trionfa nell’etere
Toccando le lontanissime stelle
Sceglie il trono dell’Altissimo
Tessendo suppliche al Padre