domenica 28 febbraio 2016

Il lungo inverno




E una luna grande quella che ammiro
In questo paesaggio collinoso
Il lungo inverno avvolge il castagneto
Assumendo una valenza mistica
Che osservo con infinita deferenza
Senza nasconderne le emozioni

A me tocca trascrivere il percorso
Capace di intravedere il mare là - nel sottobosco
Dipingo l’effetto
- accorgendomi di quel futuro troppo prossimo-

Chiedo alla luna la sua vicinanza
E’ difficile pronunciare altro
Anche la poesia più intima – dettata dal cuore
Sembra abitare un territorio deserto


lunedì 22 febbraio 2016

Non chiudere la porta







La notte culla il tuo ricordo
Ed è subito una levità veloce
Accende una stella in più
Nonostante le nuvole

Solo l’immaginazione
Si erge a difesa dell’oscurità…
Domani sarà più fulgido
Per ora l’abbraccio è silente
Ti stringe forte nella stanza isolata

Proprio qui – contro il mio seno
Ne avverto l’emozione
Che vola oltre il soffitto
Lasciando alla voce
Il compito di oltrepassare le nuvole

Regalandoti quest’assenza - coerente sempre
Sa di trovarti impreparato
Tu non chiudere la porta
Lasciati lambire da questo immaginare
Avvolgilo nel quotidiano attaccamento
Fulmineo e sincero


http://www.poetipoesia.com/autore/franca-mancini/

domenica 21 febbraio 2016

martedì 9 febbraio 2016

Sei improbabile tu...






Non ho potuto trattenerti - avrei voluto - non lo nego
Ma la mia mente è conquistata da altro…
Solo il silenzio regna qui
Non si disperde mai
Nonostante i monti e le piccole creature
Facciano di tutto per distrarmi
                                                 
Sei improbabile tu come il ritorno del passato
Che si disperde via via che si prosegue