lunedì 5 novembre 2012

*****




Perdonami se non sono riuscita a farti sorridere
Assolvimi ancora per quest’affetto
Graziami se sono qui a ricordartelo
Scusami per questa insistenza
Passami la poesia
Questo canto necessario allo spirito
 
Anche se - ha stabilito magistralmente quelle opposizioni
Dormendo sulla soglia regale del tuo cuore
Non disturberà il tuo sonno
Pur portando con sé piccole cose frammentarie

 - ti appartengono tutte -

Puoi regalarmi un po' di te? Ne avrò cura
Avrò soltanto occhi per i tuoi occhi
Promesso - sei nel mio passato
Vivi nel mio presente
Ci sarai nel mio futuro

Condonami questo cuore bambino
E’ tuo – viaggia da solo
Non puoi sfiorarlo – è vero

Ma puoi sostenerlo nelle sue conferenze
Nelle sottili strategie per fugare la realtà

Acqua paludosa
Che nulla offre - se non la dimenticanza
Puoi?
 
 
 
 
 
asia 

2 commenti:

damiano ha detto...

bellissimi vesi davvero. mi sembra tu abbia , nel tuo stile di scrittura, un'infinita passionalità
ma che tu riesca anche molto bene a tenerla sotto controllo. scusa se mi permetto di dirti questo ma è cio che ho percepito. un abbraccio.

Asia ha detto...

Mi fai guardare dentro...Grazie Damiano di avere una visione di me.