giovedì 8 novembre 2012

Mutevoli quadri




Un messaggio silenzioso
Tra il grigio tenue della foschia
E la solitaria luce di un probabile lampione
Al riparo del colle
- un viveur si racconta aspettando l’alba -

E’ una terra odorosa “ mutevoli quadri”
Quasi un quadro all’interno di un angolo familiare
Ovunque - il profumo del sottobosco fende la notte
Impercettibile è il piacere che ti viene incontro
Erboso e vellutato - avvantaggia illusioni e speranze
Per un cuore speciale - prospettive future

Intuizioni animano la vita che si protende
Esili guizzi di vita fra luci e ombre - giocano
Là - dove una rosa è presagita con reverenza
E il tramonto tace
- affrettandosi dentro una nuvola -
Pare voglia proteggere l’assopimento dell’ultima pratolina
Favorendone il sogno




asia

 

 

 

2 commenti:

damiano ha detto...

molto, molto, molto bella....vorrei averla scritta io... quando le parole diventano immagini. un abbraccio.

Asia ha detto...

Grazie Damiano, è un vecchio testo riabilitato per la memoria. Ciao, asia